Disgustato dal pensiero del sesso

P!nk - Try

Siti mobile per il sesso

Crisi greca: l'ora delle manipolazioni orwelliane. Le lettere di Tsipras agli usurai: dimezzate dal Financial Times, tradotte male dal Corriere. La guerra alla Grecia di Tsipras, come tutte le guerre, si combatte prima sui media.

Il gioco del cerino che vede impegnati in una serie di proposte e controproposte Bruxelles e Atene entra nella fase più importante dall'inizio della crisi. Più è alta la posta in gioco, più grande diventa la manipolazione. Il messaggio parte dal centro del centro del potere, e tutti i media si adeguano, modellandosi sull'impronta iniziale.

Il Financial Times, organo della City di Londra e più in generale di tutta la comunità finanziaria globale pubblica una lettera di Alexis Tsipras indirizzata alla Commissione Europea dove - a detta del giornale - il premier greco accetta quasi in toto le condizioni imposte dalla ex? Ovunque i telegiornali e i siti dei quotidiani rilanciano e strillano la "resa" di Tsipras. Disgustato dal pensiero del sesso nella missiva si parla di una quasi completa accettazione disgustato dal pensiero del sesso diktat della trojka: aumento dell'IVA tranne il regime agevolato disgustato dal pensiero del sesso nelle isoleriforma del mercato del lavoro da farsi entro questo autunno, riforma delle pensioni e inasprimenti disgustato dal pensiero del sesso che colpirebbero le imprese individuali e le imprese agricole.

Infatti, sulla scorta di queste notizie, i mercati finanziari si lanciano in un rally molto forte sperando che si confermi la disfatta dei PIGS più porci di tutti, dannati maiali-cicala che non baciano i piedi di Juncker, Draghi, Lagarde e nemmeno di Merkel. Quasi nessuno spiega che Tsipras di lettere ne ha scritte non una ma due.

Nessuno legge davvero bene la lettera pubblicata dal Financial Times e ripresa da tutta la stampa mondiale: Lettera n. Se la si legge bene, si nota che l'accettazione delle richieste della trojka è subordinata all'accettazione della Lettera n.

Come come? Ma allora la notizia vera era un'altra: il governo Tsipras è disponibile ad accettare quasi integralmente le condizioni della trojka purché la trojka si sottoponga per la prima volta a uno spettacolare cedimento. Mentre la propaganda strombazza la "resa" di Tsipras e Varoufakis, e sparge la voce che vogliano addirittura annullare il referendum, nessuno si accorge che la lettera n.

In questa seconda lettera si chiede una cosa enorme: la ristrutturazione del debito. Non è una lettera, è un macigno. I governanti greci richiedono che i creditori accettino la ristrutturazione e il riscadenzamento del vecchio prestito EFSM e che gradiscano che il nuovo piano di salvataggio sia fatto dal solo fondo ESM. Attenzione, perché anche questa è una novità: si tratterebbe di escludere dal disgustato dal pensiero del sesso meccanismo d'intesa le due istituzioni più disgustato dal pensiero del sesso e più segnate da un'ottusa ideologia neoliberista, ossia la Banca Centrale Europea del venerabile maestro Mario Draghi e il Fondo Monetario Internazionale e washingtoniano della venerabile maestra Christine Lagarde.

Per trattare, bisogna prima immobilizzare sicari, cecchini e vampiri, altro che resa. Insomma, a essere buoni la notizia è stata interpretata in maniera del tutto fuorviante. Poi per le redazioni è difficile resistere alla corrente.

Sai, lo dice il Financial Times E una volta creata questa cornice, nemmeno le sacrosante disgustato dal pensiero del sesso del governo greco frenano il conformismo dei media. Si sta facendo di tutto per influenzare l'esito del referendum di domenica con una spietata guerra psicologica, facendo passare l'idea di un governo ellenico ormai in ginocchio di fronte alla trojka.

Non basta. Alla periferia dell'impero mediatico, ci siamo accorti di una grave manipolazione da parte del più prestigioso quotidiano italiano. Che ti fa il Corriere della Sera? Traduce la lettera pubblicata dal Financial Times la lettera n. E che ci sia una manipolazione, lo vediamo da un dettaglio decisivo. Mentre il resto della Lettera n. La differenza salta agli occhi. Nella Lettera n. Ed è la proposta della ristrutturazione del debito. Il Corriere la fa sparire. Ed ecco la presunta resa.

I fatti poi si incaricano di sgonfiare le ipotesi strampalate, a partire dall'annullamento della consultazione referendaria ben al contrario, Tsipras è andato in TV a chiedere di votare NO con forzaintanto che i tabù rigoristi di Merkel e Schäuble dettano la linea europea, giù giù fino ai patetici tweet di Matteo Renzi.

Probabilmente in questi giorni assisteremo anche ad altri "colpi di scena" dall'intento manipolatorio di stampo orwelliano. Poi, finalmente, domenica parleranno le urne. E di fronte alla volontà del popolo greco nessuno potrà mentire. E' evidente che c'è un conflitto alle nostre porte sul quale i media occidentali faticano ad esprimersi con chiarezza e trasparenza, un conflitto sostenuto da Washington e l'Ue, che nei giorni scorsi è stato nuovamente palesato con il rinnovo delle sanzioni nei confronti della Russia.

Il governo ritiri il suo sostegno alle sanzioni europee contro la Russia, c'è una nostra mozione che persegue questa linea a tutela del nostro made in Italy, già fortemente penalizzato dal contro-embargo stabilito da Mosca. Inoltre, si inizi a valutare un approccio critico verso il folle espansionismo della Nato.

L'Italia abbandoni il servilismo verso l'asse Usa-Ue e inizi e seguire una propria politica geo-strategica, che vada incontro agli interessi dei propri cittadini. Disgustato dal pensiero del sesso greci, Il mandato che stavamo negoziando coi nostri partner chiedeva di mettere fine all'austerità e permettere alla prosperità ed alla giustizia sociale di tornare nel nostro paese.

Era un mandato per un accordo sostenibile che rispettasse la democrazia e le regoli comuni europee, per condurre all'uscita finale dalla crisi. Durante questo periodo di negoziazioni, ci è stato chiesto di mettere in atto gli accordi fatti col precedente governo nel "memorandum", nonostante questi fossero stati categoricamente condannati dal popolo greco nelle recenti elezioni. Comunque, nemmeno per un momenti abbiamo pensato di arrenderci, cioè di tradire la vostra fiducia.

Dopo cinque mesi di dure contrattazioni, i nostri partner, sfortunatamente, hanno rilanciato all'eurogruppo di due giorni fa un ultimatum alla democrazia greca ed al popolo greco. Un ultimatum che è contrario disgustato dal pensiero del sesso principi fondanti ed ai valori dell'europa, i valori del progetto comune europeo. Hanno chiesto al governo greco disgustato dal pensiero del sesso accettare una proposta che accumula un nuovo insostenibile peso sul popolo ellenico e colpisce profondamente le possibilità di recupero dell'economia e della società greche.

Una proposta che non soltanto perpetua lo stato di incertezza ma accentua persino le disuguaglianze sociali. La proposta delle istituzioni include: misure per un'ulteriore deregolamentazione del mercato del lavoro, tagli alle pensioni, ulteriori riduzioni nel salario minimo del settore pubblico e incremento dell'IVA su cibo, ristorazione disgustato dal pensiero del sesso turismo, eliminando inoltre le agevolazioni fiscali per le isole greche. Queste proposte violano direttamente disgustato dal pensiero del sesso diritti europei, mostrano che riguardo a lavoro, uguaglianza e dignità, lo scopo di alcuni partners e istituzioni non è il raggiungimento di un buon accordo per tutte le parti, ma l'umiliazione dell'intero popolo greco.

Queste proposte sottolineano in particolare l'insistenza del Fondo Monetario Internazionale in una dura e punitiva austerity, e sottolineano più che mai la necessità per i grandi poteri europei di prendere iniziative che conducano al termine della crisi del debito sovrano ellenico.

Una crisi che colpisce altri paesi disgustato dal pensiero del sesso e che sta minacciando il futuro prossimo dell'integrazione continentale.

Amici greci, in questo momento pesa sulle nostre spalle, attraverso le lotte ed i sacrifici, la responsabilità storica del popolo greco per il consolidamento della democrazia e della sovranità nazionale.

La nostra responsabilità per il futuro del nostro paese. E la nostra responsabilità ci richiede di rispondere all'ultimatum sulla base del mandato del popolo greco. Pochi minuti fa alla riunione di gabinetto ho proposto l'organizzazione di un referendum, perché il popolo greco possa decidere in maniera sovrana. Domani la la camera dei rappresentanti sarà disgustato dal pensiero del sesso d'urgenza per ratificare la proposta del gabinetto per un referendum la prossima domenica, 5 luglio, sull'accettazione o il rigetto della proposta delle istituzioni.

Ho già informato della mia decisione il presidente francese e la cancelliera tedesca, il presidente della BCE e domani una mia lettera chiederà formalmente ai leader della UE ed alle istituzioni di estendere per pochi giorni il programma attuale in modo da permettere al popolo greco di decidere, libero da ogni pressione e ricatto, come richiesto dalla costituzione del nostro paese e dalla tradizione democratica europea.

Amici greci, al ricatto dell'ultimatum che ci chiede di accettare una severe e degradante austerità senza fine e senza prospettive di ripresa economica, vi chiedo di risponde in maniera sovrana e orgogliosa, come la nostra storia ci chiede.

La Grecia, il luogo di nascita della democrazia, manderà una forte e sonora risposta all'Europa ed al mondo. Mi impegno personalmente al rispetto dei risultati della vostra scelta democratica, qualsiasi essi siano.

Sono assolutamente fiducioso che la vostra scelta onorerà la storia del nostro paese e manderà un messaggio di dignità al mondo. In questi momenti critici dobbiamo tutti ricordare che l'europa è la casa comune dei popoli. Che in europa non ci sono proprietari ed ospiti. La Grecia è e rimarrà una parte fondamentale dell'europa, e l'europa è una parte della Grecia. Ma senza democrazia, l'europa sarebbe un'europa senza identità e senza bussola.

Jump to. Sections of this page. Accessibility help. Email or Phone Password Forgotten account? See more of DisguStato on Facebook. Log In. Forgotten account? Not Now. Visitor Posts. Claudio D'errico. Vitiello Cafè - Punto Better. DisguStato shared an event. DisguStato shared a link. DisguStato shared a photo.

Caserta, arrestati tre poliziotti: "Scorta a Gigi D'Alessio con auto di servizio e sesso con Imu Chiesa, i 19 milioni di tasse che il Vaticano non vuol pagare. Come il Pensiero Unico vuole la resa della Grecia Crisi greca: l'ora delle manipolazioni orwelliane. Ruby ter, chiusa l'indagine per Silvio Berlusconi e le Olgettine: "E' corruzione".

Gli italiani non vogliono la guerra: stop sanzioni alla Russia intervento della Commissione Esteri M5S "Le parole espresse dal presidente ucraino Petro Poroshen Con il popolo greco, verso il referendum del 5 luglio Il discorso di Alexis Tsipras, stanotte.

Questa proposta è stata accettata all'unanimità. Ad una austerità autoritaria e violenta, risponderemo con la democrazia, con calma e decisione. Vi invito a mostrare unità nazionale e calma e fare disgustato dal pensiero del sesso scelta giusta.

Per la sovranità e la dignità del nostro popolo. Atene, 27 giugno, ore Un vero e proprio terremoto per il calcio mondiale.