Il sesso del corpo

Sesso e amore: risvegliare il corpo

Turismo sessuale erotica

Il linguaggio del corpo fa parte della comunicazione non verbale. In quest'ambito si interpretano, varie caratteristiche, ai fini dell'interazione sociale, posturagestimovimenti, espressioni e mimica che accompagnano o meno la parola rendendo la comunicazione umana più marcata, ancora più chiara e comunicativa.

Attraverso il linguaggio del corpo si riesce a conoscere l'individuo nella sua interezza ed interiorità, sia che si usino o meno alcuni gesti o che si compiano determinati movimenti. La mimica, in generale, rivela i pensieri e le intuizioni altrui più delle parole. Il primo linguaggio studiato è stato quello facciale, infatti l'opera più importante pubblicata prima del ', è stata quella di Charles Darwin del "The expression of the emotions in Man and Animals" [1].

Da qui molti studiosi si sono interessati all'argomento e primo fra tutti a confermare lo studio di Darwin è stato Paul Ekmanche ha dedicato molti anni allo studio della mimica facciale. Egli ha dimostrato il sesso del corpo alcune emozioni come la rabbia, tristezza, felicità, sono uguali e condivise da tutti in modo uguale, siano essi appartenenti o meno a culture differenti. Secondo Ekman, attraverso le emozioni del volto si riesce a captare se le espressioni sono sincere il sesso del corpo no; infatti nel suo libro " I volti della Menzogna"parla di poter avere almeno tre chiavi per leggere le emozioni del volto e per capirle:.

Il linguaggio del corpo è costituito anche da gesti che si differiscono da cultura a cultura e da gesti che cambiano con l'evolversi dell'età dell'uomo. I gesti che variano da cultura a cultura sono quei gesti che col tempo sono diventati come una sorta di esperanto, ma che in alcune il sesso del corpo assumono un significato diverso.

Il segno dell'"OK", ha assunto col tempo il significato di Okay"tutto bene", in tutti i paesi di lingua inglese, in Europa e in Asia, tuttavia permangono alcune zone come ad esempio la Francia in cui il segno "OK" assume il significato di "zero" o "niente". Ha infatti origine da un segnale che al termine di uno scontro di guerra serviva a comunicare a distanza "zero kills" cioè "zero uccisioni" ; in Giappone il sesso del corpo dire "soldi".

Il pollice in suin Australia, Inghilterra e Nuova Zelanda ha più di un significato, vuol dire: Il sesso del corpo, segnale di autostop o insultomentre in Grecia è prevalentemente usato in senso dispregiativo.

Il segno della "V"è stato diffuso durante la Seconda Guerra Mondiale da Winston Churchill in segno di "vittoria"mentre in alcuni paesi europei tale segno indica il numero duementre in altri è un segno di offesa.

Ci sono poi gesti che si modificano con l'evolversi dell'età dell'uomo, ne è un esempio il gesto fatto da un bambino che dice una bugia, tendendo a coprire la bocca con le mani; nell'adolescente il gesto cambia, la mano sfiora con il sesso del corpo dita la bocca; nell'adulto il gesto diventa più evoluto e raffinato la mano infatti, sfiora il naso.

Il linguaggio del corpo ha una propria grammatica pertanto va letto e interpretato rispettando tutta una sintassi composta da parole, frasi e punteggiatura. Ogni movimento è come una parola, cioè assume un significato diverso a seconda dell'uso che se ne fa in una "frase" per cui, nell'analizzare il gesto, va tenuto il sesso del corpo soprattutto il contesto in cui si esplica.

Fatto in una gelida giornata significa che quella persona ha freddo; lo stesso gesto invece, fatto da una il sesso del corpo mentre esprime un desiderio piacevole, risulta sinonimo di gioia, allegria e di aspettativa positiva. Oltre al contesto, bisogna tener presente anche lo spazio che il corpo occupa e con il quale comunica. Ad esempio nella cultura orientale dove vi è un'alta densità di popolazione e gli spazi sono ristretti le distanze sono più ravvicinate mentre noi occidentali, che viviamo in ambienti aperti amiamo mantenere le distanze.

Infatti la nostra "bolla il sesso del corpo riferita alla popolazione bianca che vive in Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito ed America Settentrionale si divide in:. Nel mondo anglosassone i primi studi, a carattere intuitivo, sul linguaggio del corpo erano presenti nei saggi "Maniere" e "Comportamento"di Ralph Waldo Emerson.

In seguito antropologi quali Ray BirdwhistellMargaret Mead e Gregory Bateson avviarono studi metodici sul linguaggio del corpo, con l'esame di filmati che permettevano di cogliere aspetti poco evidenti dell'interazione sociale a livello non verbale. Egli chiama cinèma l'unità minima analoga al fonema. Le discipline atte allo scopo hanno nome: cinesicaprossemicasemiotica. Secondo Alexander Lowen i messaggi non verbali provenienti dal corpo dell'individuo il sesso del corpo strettamente collegati il sesso del corpo stati psicologici.

Nel testo "Il linguaggio del Corpo" afferma che la struttura del corpo subisce inevitabilmente modificazioni in seguito a cambiamenti del carattere della persona.

Attraverso l'osservazione della struttura corporea e atteggiamenti è quindi possibile trarre informazione sugli stati emotivi ed esistenziali. Individui nevrotici presentano equivalenti somatici che descrivono sensazioni come paura, insicurezza, chiusura e angoscia. Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Questa voce sull'argomento antropologia è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Pease, Leggere il linguaggio del corpoA.

Mondadori,p. Altri progetti Wikiversità Wikimedia Commons. Portale Antropologia. Portale Linguistica. Portale Psicologia. Portale Sociologia. Categorie : Antropologia del linguaggio Comunicazione non verbale. Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. In altri progetti Wikimedia Commons Wikiversità. Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori.

Vedi le condizioni il sesso del corpo per i dettagli. Ralph Waldo Emerson.