La prima volta che ho guida del sesso

VI RACCONTO LA MIA PRIMA VOLTA...

Sesso con giovani provenienti da 9-14

Qualche anno fa, sulle finestre dei bordelli di Amsterdam hanno cominciato ad apparire dei cartelli. Nella pratica, una cosa dettata dalle migliori intenzioni.

Nella realtà, un cartello che nessuno avrebbe mai letto. Infatti, date le loro dimensioni e le distrazioni che li circondano, è alquanto difficile anche solo notarli. Ho dunque pensato di usare l'esperienza che ho accumulato negli anni per dare una mia versione di quei cartelli.

La cosa più importante che ho imparato intervistando le ragazze, è che all'inizio della loro carriera la prima volta che ho guida del sesso sanno assolutamente cosa fare, proprio come i clienti alla loro prima volta. A quanto ne so io, questo atteggiamento deriva soprattutto dalle aspettative che i giovani si costruiscono dalla pornografia online, un po' come pensare che sia normale che un attore porno infili una mano intera in bocca a una donna mentre ci fa sesso.

Personalmente, tratto le prostitute come se fossero la mia ragazza. Il mio comportamento si basa sul rispetto e sulla premura per il benessere della mia partner. Questa è proprio la base dell'umanità. Le regole cominciano a valere da quando osservi le vetrine, dalla strada. Se ti avvicini a una vetrina, ci sono buone probabilità che la ragazza che sta dall'altra parte ti sbircerà a sua volta. Alle ragazze non piace. Ti piacerebbe essere fissato a lungo da uno sconosciuto mentre sei mezzo nudo e lui sta decidendo se vuole penetrarti o meno?

Non fare il perditempo. Al contrario, decidi e fai la prima mossa, bussa gentilmente alla vetrina. Se invece cammini per De Wallen—una delle strade più frequentate del quartiere a luci rosse di Amsterdam—e un sacco di donne bussano alle vetrine mentre passi, è un segnale che si tratta di una giornata scarica, e hai più scelta. Questo è uno degli scenari in cui è accettabile perdere un po' più di tempo a contemplare la tua scelta. Se non vuoi che le cose vadano malissimo prima ancora che tu te ne renda conto, la mossa successiva è chiedere la cifra.

A me non interessa negoziare il prezzo al ribasso, ma se sei il tipo di persona che vuole contrattare per fare sesso, via libera. Una volta deciso il prezzo, c'è una seconda domanda cruciale: "Cosa fai per 50 euro? Nella tua testa, quella cifra vale qualche minuto di sesso orale seguito dalla penetrazione. Proverà a calmarti dicendoti "Tutte le ragazze lo fanno, caro. A questo punto, il la prima volta che ho guida del sesso è stato accordato, sai cosa avrai con quel prezzo, e sei pronto.

Magari ti trovi la prima volta che ho guida del sesso nella stanza dove il tutto prende atto, o magari devi recarti in una stanza sul retro. Magari devi salire delle scale, o scenderle.

Al di là di questo, le regole vogliono che tu vada per primo. È lo stesso con gli agenti immobiliari, perché in entrambe le situazioni non ti conoscono, e questo significa che sei potenzialmente una minaccia.

Immagino che sia una cosa che vale per la vita in generale, non solo per un bordello: cerca di non apparire come una minaccia. Pare che alcuni uomini tirino fuori l'uccello appena entrano nella stanza. Forse basta il modo in cui ho posto la frase a farti capire che non è buona educazione. Ma in caso serva che la metta giù in modo più chiaro, la prima cosa da fare è prendere il portafoglio e tirare fuori i 50 euro pattuiti proprio sulla porta.

È un ambiente in cui pagare in anticipo è fondamentale. Se decidi di farlo, è alla porta la prima volta che ho guida del sesso devi rinegoziare. Malcolm Gladwell ha scritto un libro, Blinkin cui dice che gli esperti possono fare valutazioni accurate—che altrimenti varrebbero ore o giorni di analisi dettagliata—in un batter d'occhio.

Non ho la minima idea di cosa chiedano gli altri, ma questo è davvero l'ultimo momento per farlo. È anche il momento in cui lei potrebbe provare ad alzare il prezzo.

Questa non è buona norma. Hai appena tirato fuori 50 euro la prima volta che ho guida del sesso lei potrebbe dire, "Per euro, possiamo davvero divertirci.

Ma sono riuscite a persuadermi solo una volta, e mi è bastato a imparare la lezione. Qualunque siano i risultati della negoziazione, ti spogli. E lo stesso dovrebbe fare lei. È casa sua, e le regole sono le sue, ma non è la prima volta che ho guida del sesso buon segno se tiene l'intimo addosso.

C'è un altro segnale d'allarme: se insiste a stringerti la mano e presentarsi formalmente appena si chiude la porta. L'intera la prima volta che ho guida del sesso formale è di solito un indicatore del fatto che la mezz'ora successiva sarà, al massimo, un po' più eccitante di un battibecco stizzito tra i dipendenti di una compagnia di assicurazioni.

Al peggio, potrebbe prenderti per il culo. Comunque, su questo punto mi sono sbagliato molto spesso e molto felicemente. Dettagli a parte, accertati di non perdere troppo tempo, perché se pensi di aver pagato per 15 minuti di sesso, la verità è che hai pagato per 15 minuti, inclusi tutti quelli che servono per svestirsi e vestirsi.

E poi, alcune ragazze hanno una definizione di 15 minuti piuttosto elastica—a loro vantaggio. Dopo che ti sei levato i vestiti, alcune ragazze ti chiederanno di lavarti mani e genitali, alcune ti asciugheranno e altre invece daranno direttamente inizio alle danze.

L'azione in sé di solito comincia con la ragazza che ti invita a stenderti sul letto, ti mette il preservativo e comincia a farti un pompino. La domanda spontanea è, "È ok se la tocco mentre lo fa? Potrebbe aver risposto per te mettendosi ai piedi del letto, il più lontano possibile dalle tue manacce.

Ma potrebbe anche essere in ginocchio o in piedi accanto a te. Se quello che vuoi fare è toccarla, puoi scoprirlo facendo un tentativo. La sua risposta non tarderà ad arrivare.

Per esempio potrebbe dirti che toccare costa di più, oppure le tue avance potrebbero essere tollerate, o gentilmente indirizzate con frasi come, "Piano, amore. Potrebbe avere idee molto chiare sulla penetrazione, ma due posizioni—che piacciano al cliente—sono oneste. A quel punto, ci sono un paio di punti ulteriori a cui attenersi. Se non vieni, è un problema tuo.

Allo stesso modo, se vieni, è andata. Hai finito—anche se hai ancora tempo a disposizione. L'eccezione a questa regola è il caso in cui un ragazzo paghi per un'ora e abbia messo in chiaro che vuole venire in fretta e poi rimanere comunque a chiacchierare. Che succede molto più spesso di quanto pensiate. Il punto è, tutto deve essere stabilito in anticipo. Il metodo più funzionale è anche meno sexy oggi di quanto non fosse un tempo, ma comunque alcune lo usano ancora.

Altre ti lasciano a sistemarti da solo, cosa che a me sembra più che onesta—alla fine paghi per fare sesso, non per farti fare il bagnetto. Le ragazze che frequento più volentieri continuano a trattare il cliente con tutti i riguardi finché esce, gli mandano baci, oppure gli baciano la guancia. Alcune ti offrono anche le caramelle.