Storie di sesso per la prima volta con mia sorella

LA MIA "PRIMA" VOLTA..

Posizioni del sesso in The Sims 3

Questo racconto di Una madre è stato letto 9 1 8 4 volte. Mio figlio - 14 - La prima volta con la sorella Scritto da Una madreilgenere incesti Dopo un'ottima ma leggera cena,mia madre si era alzata ed avvicinandosi a sua figlia accarezzandole i capelli le aveva detto: -Tesoro,credo che sia ora storie di sesso per la prima volta con mia sorella tu ti apparti con tuo fratello perché si avveri il vostro sogno.

A quel punto,sciogliendo ogni ritegno,mia madre aveva risposto con sfrenata passione. Quando si sono sciolte da quel conturbante bacio,dalle loro lucide labbra,scendevano rivoli di saliva sul mento mentre tra le mie gambe si risvegliava la mia creatura dormiente. Non saprei dire se il viaggio tra la cucina e la camera da letto sia stato il più rapido o il più lento della mia vita. Sicuramente mi sentivo librare nell'aria sostenuto dalle calde presenze di mia madre e mia sorella che mi hanno accompagnato tenendomi in mezzo a loro come a volermi impedire un impossibile ripensamento.

Sul grande letto dei miei genitori mia sorella era già distesa supina. Mia madre era accucciata accanto a lei e l'accarezzava e le bisbigliava parole rassicuranti. Io in ginocchio accanto a mia sorella le sfioravo i seni e la coprivo di teneri baci.

Lei tremava,mi sorrideva e stringeva una mano della mamma. Il mio primo approccio con le sue labbra era stato pudico e delicato sino a che un vortice di desiderio,non ci aveva coinvolti in un appassionato bacio che nulla più aveva di fraterno. Era un bacio di passione e di desiderio troppo a lungo represso. Poi la mia lingua era scesa a pennellarle ogni lembo del suo profumato e tremulo corpo. Giunto alla fine della mia interminabile corsa,l'avevo trovata già aperta e senza bisogno che le dischiudessi le grandi labbra,mi aveva offerto il suo calice d'amore già madido e luccicante come una gemma rossa.

L'avevo leccata a lungo con gusto e l'avevo già fatta godere quando mia madre avvicinando le sue labbra alle mie me l'aveva baciate storie di sesso per la prima volta con mia sorella -Vai su Quando mi ero inginocchiato tra le sue cosce l'avevo trovata già aperta e sollevata da un cuscino che mia madre le aveva messo sotto i glutei.

Era stata proprio mia madre ad impugnare la mia pulsante e durissima verga per accompagnarla verso la porta del paradiso. Poi lei,dopo avermi raccomandato di essere delicato,si era portata verso la figlia e stringendole le mani le aveva chiesto: -Sei pronta amore Eravamo davvero fratelli ed eravamo davvero destinati ad essere l'uno dell'altra. Senza sforzo senza fatica e senza dolore,le ero scivolato come in un incastro perfetto senza intoppi ne false misure.

Solo una sola piccola vibrazione del suo corpo ed una specie di singhiozzo sfuggitole dalle labbra mi aveva segnalato che la sottile barriera era stata lacerata. Quando il mio inguine aveva toccato il suo,i miei testicoli il suo perineo e la mia cappella il suo utero,lei si era abbandonata espellendo il respiro che aveva sino a quel momento trattenuto ed io avevo avuto la conferma che davvero fossimo fatti l'uno per l'altra.

La monta era stata lunga in un crescendo in cui ero stato attento a sincronizzarmi con le reazioni di mia sorella. Via via che aumentavo il ritmo,sentivo i storie di sesso per la prima volta con mia sorella delle sue storie di sesso per la prima volta con mia sorella vaginali stringermi e pulsare con sempre maggiore vitalità e decisione come a volermi inghiottire dentro di se ed accompagnando le sue contorsioni del bacino coi suoi gemiti di piacere e i suoi esplosivi,ripetuti orgasmi.

Oramai ero giunto anch'io al limite della mia resistenza ed un attimo prima di esplodere avevo gridato:- Sto per venire Adesso ragazzi vi lascio alla vostra intimità e ci vediamo domattina altrimenti mi costringete ad unirvi a voi in una inopportuna orgia. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.