Periodo sovietico e il sesso

La Russia sovietica Poesia di Sergej Esenin Lettura Diego De Nadai

Siti web di incontri per adulti senza registrazione a Kaliningrad

Nacque il 30 dicembre sulle ceneri dell' impero zarista dopo la guerra civile russa e si sciolse ufficialmente il 26 dicembre Era uno Stato federale composto da 15 repubbliche socialistela più periodo sovietico e il sesso delle quali era quella russaa sua volta suddivisa in repubbliche autonome.

Dopo la vittoria conseguita contro le potenze dell'Asse nella seconda guerra periodo sovietico e il sesso divenne una superpotenza economica e periodo sovietico e il sesso, riuscendo a imporre il suo sistema politico e sociale anche fuori dei confini nazionali, soprattutto in Europa orientale.

Quest'ultima, entrata alla fine degli anni novanta nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite prima e nel G8 poi, ha raccolto gran parte dell'eredità militare e geopolitica sovietica. Negli anni precedenti il suo scioglimento ne facevano parte quindici Repubbliche Socialiste Sovietiche. La più grande per superficie, periodo sovietico e il sesso e popolazione e la più importante sul piano politico era la Repubblica Socialista Sovietica Russaperiodo sovietico e il sesso Russia.

L'organizzazione politica del Paese periodo sovietico e il sesso un solo partito politico ufficialmente riconosciuto, il Partito Comunista dell'Unione Sovieticaguidato da un segretario generale e dal politburo.

La Russia fu uno dei pochi Paesi europei a non aver vissuto, nel corso del XIX secolouna trasformazione in senso democratico e liberale delle proprie strutture economiche, sociali e politiche. Le tensioni tra le esigenze di cambiamento espresse da una parte della popolazione e un modello politico statico, basato su una monarchia autocraticafurono all'origine di tre rivoluzioni. La primasenza esito, ebbe luogo nelsuccessiva alla sconfitta nella guerra contro il Giappone.

La seconda e la terza avvennero invece nelrispettivamente a marzo febbraio secondo il calendario giuliano periodo sovietico e il sesso, seguito dalla Chiesa ortodossa russa e a quei tempi in vigore in Russia e novembre ottobreinnescate da gravi problemi politico-sociali, da un diffuso malcontento nei confronti della monarchia e dalla tremenda crisi sofferta dall' Impero russo durante la prima guerra mondiale.

Nell'organismo ottennero una posizione dominante i menscevichi e i socialrivoluzionariperiodo sovietico e il sesso consegnarono il potere nelle mani della borghesia e del Governo provvisoriocostituitosi a marzo con la presidenza del principe L'vov. A luglio una manifestazione di operai e soldati di cui presero la testa i bolscevichi dopo un inizio spontaneo fu respinta dalle forze governative, [13] ma anche il secondo gabinetto cadde e fu sostituito da un nuovo Governo di coalizione guidato dal socialrivoluzionario Aleksandr Kerenskij.

Le forze periodo sovietico e il sesso ritennero giunto il momento di sopprimere i soviet e ad agosto organizzarono un colpo di stato guidato dal generale Lavr Kornilovfermato da un sollevamento di massa degli operai e dei soldati su iniziativa dei bolscevichi. Questi ultimi acquisirono sempre maggiore popolarità e la maggioranza in numerosi soviet periodo sovietico e il sesso quello di Pietroburgo divenne presidente Trockijmentre anche le posizioni dei soldati e dei contadini si radicalizzavano.

Il 7 novembre 25 ottobre del calendario giuliano fu concretizzata l'insurrezione precedentemente deliberata dal Comitato centrale del Partito bolscevico : soldati, operai le " Guardie Rosse "marinai della Flotta del Baltico occuparono in breve i punti chiave della città e l'indomani venne preso il Palazzo d'Invernosede del Governo.

La reazione periodo sovietico e il sesso forze escluse dal potere e delle potenze straniere non si fece attendere.

Nella primavera del gli inglesi occuparono i porti di Murmansk e Arcangelomentre i giapponesi si impadronirono del porto di Vladivostok. In seguito intervennero anche i francesi e gli statunitensi. In UcrainaFinlandiaEstoniaLettonia e Lituania si instaurarono regimi nazionalistici con l'aiuto tedesco, mentre in Russia nacquero diciotto governi opposti a quello sovietico. Nell'estate del vennero arrestati anarchici e scioperanti, e vennero fucilate alcune migliaia di oppositori politici [19].

Sin dal l'Armata Rossa ottenne diverse vittorie conquistando alla fine del la Crimea e, nell'area del Caucaso. Lenin mise in atto una politica per la quale a queste cinque ex- gubernija dell'Impero russo province dell'Impero russoi cosiddetti governatorati balticivenne garantita l'indipendenza, mentre a molte periodo sovietico e il sesso entità venne concessa un'ampia autonomia.

Particolarmente famoso è il periodo -conosciuto come periodo delle " grandi purghe ". Tra il e il l'Unione Sovietica fu l'unico Paese a fornire aiuto alla repubblica spagnola aggredita dai fascisti del generale Francisco Franco con l'appoggio di Adolf Hitler e Mussolini, in contrasto con il silenzio complice delle democrazie liberali occidentali.

A metà agosto del la Germania nazista di Hitler propose all'Unione Sovietica un patto di non aggressionepreceduto da un accordo commerciale fra i due Paesi quest'ultimo fu firmato a Berlino il 20 agosto Il protocollo ufficiale prevedeva l'impegno, di ciascun Paese firmatario, periodo sovietico e il sesso non attaccare l'altro. Inoltre, se una delle due parti fosse stata oggetto di aggressione da parte di una terza potenza, l'altro firmatario non avrebbe fornito all'aggressore alcun aiuto.

Esso dava quindi mano libera periodo sovietico e il sesso Sovietica per sottoporre a controllo le repubbliche baltiche di Estonia, Lettonia, Lituania e della Finlandia, stabilendo il confine delle rispettive aree di influenza nella frontiera settentrionale della Lituania.

Per quanto riguardava la Polonia il confine fra le due sfere d'influenza dei firmatari del patto venivano stabilite nei corsi dei fiumi NarewVistola e Sanmentre l'Unione Sovietica dichiarava il proprio interesse sulla Bessarabia passata alla Romania nel e riceveva dalla Germania nazista una dichiarazione di "non interesse" a quel territorio.

Il 17 settembre l'esercito sovietico invadeva a sua volta la Polonia da periodo sovietico e il sesso e due giorni dopo si fermava all'incontro a Brest-Litovsk con quello tedesco. Germania nazista e Unione Sovietica si dedicarono quindi il 28 settembre a definire nei dettagli la spartizione dell'Europa orientale secondo i criteri generali stabiliti dal patto Molotov-Ribbentrop: il confine fra le parti nel territorio polacco venne confermato e l'Unione Sovietica ebbe mano libera per occupare LituaniaLettonia ed Estonia.

Nel giugno l'Unione Sovietica invase e annetté Bessarabia e Bucovina settentrionale, sottraendole alla Romania. Per questi atti l'Unione Sovietica fu espulsa dalla Società delle Nazioni. Aggredita dalle truppe di Hitler con l' operazione Barbarossainiziata il 22 giugnol'Unione Sovietica vide la porzione occidentale del territorio rapidamente occupata dal nemico, che vi commise eccidi e devastazioni.

L'avanzata dell'Armata Rossa si concluse a Berlino nel maggio Tra il 4 e l'11 febbraio del nel palazzo imperiale di Livadia si tenne la conferenza di Yaltail più famoso degli incontri fra StalinChurchill e Rooseveltnei quali fu deciso quale sarebbe stato l'assetto politico internazionale al termine della seconda guerra mondiale.

In particolare a Yalta furono poste le basi per la divisione dell' Europa e del mondo in zone di influenza. Entro una settimana la regione, la Corea settentrionale e Sachalin furono occupate; nelle Curili invece la resistenza nipponica fu più aspra, ma il 23 agosto furono parimenti conquistate.

Il confronto politico tra l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti persistette per molti anni e viene denominato con il termine di guerra fredda. Sotto la sua guida l'Unione Sovietica fu protagonista dell'appoggio al processo di liberazione delle nazioni africane e asiatiche dalla dominazione coloniale europea e americana, intervenendo ad esempio, nela difesa dell' Egitto di Nasserminacciato di aggressione militare da parte di Francia e Regno Unito per la sua decisione di nazionalizzare la Compagnia del Canale di Suez vedi Crisi di Suez.

L'elevata tensione raggiunta tra le due potenze, che per giorni tenne il mondo sull'orlo della guerra atomicasi risolse in un accordo comprendente lo smantellamento delle postazioni missilistiche sovietiche in territorio cubano. Come contropartita l'Unione Sovietica ottenne l'impegno americano a non aggredire mai la Repubblica di Cuba e lo smantellamento dei missili statunitensi dispiegati da anni in Turchia.

La parte dell'accordo concernente i missili statunitensi non venne all'epoca resa nota al pubblico. I Paesi baltici Estonia, Periodo sovietico e il sesso e Lituaniainvasi da Stalin prima dello scoppio della seconda guerra mondiale e annessi con la forza nel dopoguerra all'Unione Sovietica, videro prevalere al loro interno un forte senso di nazionalismo, che li avrebbe portati a richiedere e ottenere l'indipendenza, prima ancora che la stessa Unione Sovietica si sfaldasse. In seguito l'Unione Sovietica venne sciolta formalmente dal Soviet Supremo il 26 dicembre L'11 marzo la Lituania aveva dichiarato la propria indipendenza.

La seguirono, nel corso delprima le repubbliche baltiche e poi le altre repubbliche sovietiche:. L'eredità politica e militare dell'Unione Sovietica fu raccolta dalla Russia, tanto da subentrarle già nel nelle Nazioni Unite e nel suo Consiglio di sicurezza come membro permanente. Tutto il potere era detenuto periodo sovietico e il sesso popolo, che lo esercitava tramite i Soviet. Tra il e il al vertice del sistema dei Soviet era collocato il Congresso dei Soviet dell'URSSle cui funzioni, nei periodi fra una sessione e l'altra, erano esercitate dal Comitato esecutivo centrale CEC e dal suo Presidium.

Suddiviso in due camere, una delle quali finalizzata alla tutela di tutte le nazionalità del Paese, [43] eleggeva al proprio interno il Presidium del Soviet Supremo. Nel marzo venne inoltre creata la figura del Presidente dell'Unione Sovietica. Le funzioni esecutive e amministrative erano delegate al Governo: fino al esso era organizzato periodo sovietico e il sesso Consiglio dei commissari del popolo Sovnarkom dell'URSS, [46] a cui facevano capo i Commissariati del popolo Narkomat.

Con la dissoluzione dell'Unione Sovietica gli organismi centrali cessarono la propria attività, mentre quelli di livello repubblicano furono successivamente soppressi o riorganizzati al livello dei nuovi stati indipendenti. L'Unione Sovietica mantenne la politica espansionista ereditata dal regime zarista: nel dopo la firma del Patto Molotov-Ribbentrop ci fu l'attacco alla Polonia e quindi alla Finlandia. L'anno successivo, l'annessione di Estonia, Lettonia e Lituania e della regione rumena della BessarabiaMoldavia.

Le relazioni fra Repubblica Popolare Cinese e l' Albania Comunista di Enver Hoxhapeggiorarono dopo la morte di Stalin 5 marzocon la nuova linea politica di Krusciovossia della modifica del sistema economico e il processo di de-stalinizzazione attuata dal nuovo leader sovietico.

La Cina e dell'Albania rimasero ancorate ai valori staliniani. Dopo la Rivoluzione Cubana deliniziarono ottimi rapporti fra Cuba e l'URSS che divenne il nuovo partner economico dell'isola dopo l'embargo statunitense, alleanza che rimase anche dopo la crisi dei missili di Cubache vide il peggioramento delle relazioni fra USA e URSS che stavano proprio in quel periodo migliorando grazie all'amministrazione fra il presidente statunitense John F. Kennedy e Nikita Krusciov. La carica, che comportava funzioni di Capo dello Stato, fu soppressa nelsostituita da quella di Presidente del Soviet Supremo.

Nel fu infine istituito il ruolo di Presidente dell'Unione Sovietica. La tabella contiene l'evoluzione delle repubbliche sovietiche, gli Stati attuali e l'anno della loro adesione a organismi sovranazionali. L'Unione Sovietica copriva un'area totale periodo sovietico e il sesso 22 chilometri quadrati in totale circa un sesto delle terre emerse del pianeta e si estendeva su undici fusi orari.

Rispetto alla sua estensione originaria deldurante e in seguito alla Seconda Guerra Mondiale si espanse con l'occupazione forzata dei Paesi baltici nelpiù l'annessione della Carelia precedentemente appartenente alla Finlandiadi un quarto della Prussia orientale precedentemente appartenente alla Germaniadella metà orientale della Polonia annessa nel grazie al patto Molotov-Ribbentropdella Moldavia orientale precedentemente appartenente alla Romaniae dell'estremità orientale della Cecoslovacchia Rutenia subcarpatica.

Il suo confine più ampio era quello con la Cina, più di km, mentre quello più piccolo era con la Corea del Nord, appena L'Unione Periodo sovietico e il sesso era composta da quindici repubbliche e a fine anni ottanta contava oltre milioni di abitanti, di cui milioni d'abitanti vivevano in Europa e i restanti 70 milioni vivevano in Asia.

Era un mosaico di popoli di oltre cento diverse nazionalità differenti tra loro per origine, storia, cultura, tradizioni e caratteristiche fisiche. L'Unione Sovietica fu la prima nazione a basare la sua economia sui principi del socialismo in cui lo Stato possedeva la maggior parte dei mezzi di produzione e l'agricoltura era collettivizzata. Dai primi articoli della costituzione si ha un'idea precisa di come funzionava il sistema periodo sovietico e il sesso in Unione Sovietica:.

ARTICOLO 7 - Le aziende sociali dei kolchoz e delle organizzazioni cooperative, con le loro scorte vive e morte, la produzione fornita dai colcos e dalle organizzazioni cooperative, come pure i loro immobili sociali, sono proprietà socialista, dei kolchoz e delle organizzazioni cooperative. In conformità con lo statuto dell'artel agricolo, ogni famiglia appartenente a un kolchozoltre al provento fondamentale dell'economia collettiva del kolchozha in godimento personale un piccolo appezzamento di terreno attinente alla casa e ha in proprietà personale l'impresa ausiliaria impiantata su tale appezzamento, la casa d'abitazione, bestiame produttivo, animali da cortile e l'attrezzamento agricolo minuto.

ARTICOLO 9 - Accanto al sistema socialista dell'economia, che è la forma economica dominante nell'Unione Sovietica, è ammessa dalla legge la piccola azienda privata dei contadini non associati e degli artigiani, fondata sul lavoro personale, escludente lo sfruttamento del lavoro altrui.

ARTICOLO 10 - Il diritto di proprietà personale dei cittadini sui proventi del loro lavoro e sui loro risparmi, sulla casa di abitazione e sull'impresa domestica ausiliaria, sugli oggetti dell'economia domestica e di uso quotidiano, sugli oggetti di consumo e di comodo personale, come pure il diritto di eredità della proprietà personale dei cittadini — sono tutelati dalla legge.

ARTICOLO 11 - La vita economica dell'Unione Sovietica viene determinata e diretta da periodo sovietico e il sesso piano statale dell'economia nazionale, allo scopo di aumentare la ricchezza sociale, di elevare costantemente il livello di vita materiale e culturale dei lavoratori, di consolidare l'indipendenza dell'Unione Sovietica e di rafforzare la sua capacità di difesa.

L'Unione Sovietica fu una delle nazioni più diversificate del mondo dal punto di vista etnico, con oltre cento distinte etnie nazionali che vivevano all'interno dei suoi confini. La popolazione totale venne stimata a milioni nel La libertà di praticare i culti religiosi e la libertà di propaganda antireligiosa sono riconosciute a tutti i cittadini.

La separazione tra Stato e Chiesa venne decisa nel territorio dell'Unione Sovietica il 23 gennaio dai sovietpoco dopo la fine della rivoluzione russa.

La religiosità venne ridotta a semplice scelta privata, secondo l'ideologia di Lenin e del marxismoda considerare lecita, ma da scoraggiare al di fuori della sfera personale [60] :. La Chiesa ortodossa russa fu costretta a rinunciare a tutti i privilegi, come l'esenzione dalle tasse e dal servizio militare per i sacerdoti e i monaci; e per un certo periodo venne anche perseguitata.

Coloro i quali non svolgevano lavori socialmente utili non solo ecclesiastici, ma anche ex agenti zaristi, privati, ad eccezione di artigiani e contadini periodo sovietico e il sesso kolchoz [64] venivano esclusi dal periodo sovietico e il sesso e non pagati, [64] restrizione poi eliminata nel Venne introdotto il matrimonio civile e negata validità legale a quello religioso, [67] vennero distrutte alcune chiese che occupavano suolo pubblico, [68] altre vennero convertite in uffici e musei pubblici [69] e vennero inoltre abolite tutte le feste religiose come ad esempio il Natale o lo Yom Kippur ebraico.

Infine solo in alcune località remote venne concesso di svolgere cerimonie religiose. Secondo fonti ortodosse nel erano attive circa 80 chiese, [72] mentre è stato calcolato che erano circa 20 nel e 10 nel Nel venne approvato l'articolo 58 del codice penale che sanciva, tra l'altro, che svolgere propaganda religiosa in tempo di guerra o crisi, se considerato fatto con lo scopo preciso di abbattere il regime comunista o danneggiare direttamente o indirettamente lo Stato, poteva essere punito anche con la pena di morte.

Durante la seconda guerra mondiale, nelStalin diede una tregua alla campagna antireligiosa e chiese al patriarca Sergio I di Mosca in seguito a un incontro avvenuto tra i due di supportare moralmente i soldati al fronte contro i nazisti. Stalin concesse poi alla Chiesa ortodossa la possibilità di celebrare funzioni religiose, ma solo all'interno delle chiese autorizzate e nel privato.

Più tardi, durante il periodo di Stalin, la cultura sovietica fu caratterizzata da una maggiore uniformità imposta dall'alto e il classicismo socialista divenne l'elemento stilistico dominante in vari campi artistici ed espressivi. Molti intellettuali dissidenti furono uccisi o incarcerati. Con l'avvento alla guida del Paese di Khrushov nei tardi anni cinquanta la censura fu allentata e progressivamente il conformismo perse terreno lasciando emergere una certa pluralità di correnti artistiche e letterarie e autori che, come ad esempio Yury Trifonoverano concentrati più sulla vita quotidiana che sull'edificazione del socialismo.

Un fenomeno tipico dell'Unione Sovietica di quegli anni fu lo sviluppo di una letteratura dissidente che si esprimeva tramite riviste clandestine conosciute come samizdat.

Nella seconda metà degli anni ottanta la politica della perestroika e la glasnost portarono infine a una significativa espansione della libertà di espressione anche sulla stampa e sugli altri mezzi di comunicazione di massa. L'Unione Sovietica possedeva un ben organizzato sistema educativo.

Molti furono gli scienziati formatisi negli istituti universitari statali e sedici cittadini sovietici furono nel corso degli anni insigniti del premio Nobel. Nel il sovietico Jurij Gagarin fu il primo uomo nello spazio. L'Unione Sovietica vantava anche un moderno esercito, anche periodo sovietico e il sesso spesso carente di fondi.

Le unità antiaeree e corazzate probabilmente erano tecnologicamente superiori a quelle statunitensi nella seconda metà della guerra fredda.